Torna lo sport che colora il futuro

15 giugno 2016 | Commenta Girotondo Segnalibro

Da oggi a venerdì 17 Giugno centinaia di giovanissimi atleti, di età compresa tra i 15 e 16 anni, provenienti da Italia, Albania, Bosnia Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia, si ritroveranno ad Ancona per partecipare alla seconda edizione di  Youth Games della Macroregione Adriatico Ionica, l’evento sportivo transfrontaliero atteso da tutti con gioia ed emozione.

Ancona ancora una volta al centro di una fitta rete di rapporti con l’altra parte del mare.

I ragazzi avranno modo di ammirare il capoluogo marchigiano, trasmetteranno la loro passione sportiva alla nostra regione e si conosceranno tra di loro per creare un clima sereno ed amichevole.

La macchina organizzativa, coordinata dagli assessorati allo Sport e alle Relazioni Internazionali del Comune Dorico con il contributo della Regione Marche  si avvale ovviamente  della collaborazione con le federazioni sportive regionali.

I ragazzi accompagnati da un migliaio di accompagnatori provengono dalle città di Spalato e Sebenico (Croazia); Mostar e Neum (Bosnia Erzegovina); Durazzo (Albania); Capodistria e Izola (Slovenia);  Bar,  Kotor, Cetinje, Ulcinj (Montenegro) e infine Igoumenitsa e Olimpia,  città nota in tutto il mondo per avere dato vita alla tradizione millenaria dei Giochi olimpici.

Varie anche le delegazioni provenienti da regioni italiane in questa edizione : Abruzzo, Puglia, Umbria, Molise, Emilia Romagna, con un totale di circa 60 giovani.

E, naturalmente gli atleti anconetani, 154 nel totale, degli istituti scolastici superiori di Ancona, cui si affiancano 10 cestiste di Civitanova Marche.

E poi tanti giovani che si adopereranno in attività di animazione, interpretariato, guida, cronisti e tanto altro ancora tutto articolato con l’ufficio scolastico regionale delle Marche.

Tre giornate di sport ed eventi come animatori, interpreti, cronisti e altro ancora,  grazie alla stretta e articolata collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale delle Marche.

Le principali discipline con cui potranno confrontarsi i ragazzi includono atletica, volley (e beach volley), pallanuoto, tennis, rugby, vela, basket, pallamano e taekwondo.

Una grande festa dello sport e dell’amicizia che coinvolgerà tutta la città, in particolare:

- piazza Pertini,  dove verrà allestito il Villaggio AIMYG punto  principale di raduno organizzato per l’accoglienza, l’erogazione dei pasti e altri servizi;

- il Porto Antico, scenario importante e significativo che vedrà svolgersi la cerimonie di apertura e le premiazioni finali;

- Marina Dorica  che ospita le gare veliche

- decine di impianti sportivi dove si disputeranno le gare “terrestri”

- Palascherma e Palaindoor sono invece utilizzati per il pernottamento dei  ragazze e ragazzi.

Saranno giorni di condivisione nei quali i ragazzi potranno non solo cimentarsi nelle loro discipline di riferimento, assaggiando così l’adrenalina di una competizione internazionale che permetterà loro una crescita esponenziale da un punto di vita sportivo, ma anche di incontrarsi con pari età degli altri Paesi, scambiando racconti, momenti di vita, idee, sogni, progetti per il futuro.

Lo sport dunque come veicolo di aggregazione, ma anche ovviamente come agonismo positivo e propositivo: quello che crea nei ragazzi l’abitudine a confrontarsi con l’altro con la voglia si di prevalere, ma di farlo nel rispetto delle regole e dell’avversario, in una ricerca di vittoria che sa anche contemplare la sconfitta e valersi dei suoi insegnamenti. (di L. Zelli)

Tags: , , , , , ,