Un Festival dedicato al paesaggio

15 maggio 2015 | Commenta Girotondo Segnalibro

Il paesaggio è molto più che uno sfondo, soprattutto nelle Marche, in cui mare, montagne e colline disegnano cornici tanto belle da meritarsi tanta attenzione quanto il meraviglioso quadro di borghi piccoli come presepi che racchiudono. A dare esso la giusta attenzione ci pensa, dal 13 maggio al 7 giugno, il Festival del Paesaggio, rassegna artistico-culturale che presenta in chiave contemporanea le bellezze e le tradizioni del territorio dei Colli Esini-Frasassi.
Spettacoli teatrali, installazioni, performance, mostre, laboratori, workshop e degustazioni per raccontare e far vivere ad abitanti e visitatori l’anima vera di quattordici località dell’entroterra tra le province di Ancona e Macerata. Tre le sezioni del Festival. Natura Teatrale, evento sperimentale e promozionale in cui gli artisti del territorio porteranno in scena luoghi, storia, eccellenze e tipicità delle aree interessate; Ecomuseo del Paesaggio, con originali percorsi artistici e paesaggisti dei Colli Esini a dar vita a esperienze sensoriali e di scoperta attiva; Pop up-Arte Contemporanea nello Spazio Urbano, vero e proprio festival nel festival che destinerà all’arte luoghi di certo non convenzionali.
Rafforzare l’identità culturale di un territorio si può, e per farlo possono scendere in campo molteplici mezzi espressivi e strumenti di conoscenza. Arte e teatro, in questo caso, saranno i veicoli privilegiati per raccontare anche visivamente natura e società locale, restituendo un po’ di memoria agli abitanti e stimolando la diffusione di forme alternative di turismo nelle immense aree rurali delle Marche. Questi gli intenti con cui è nato il Festival del Paesaggio, organizzato nell’ambito del progetto di promozione turistica TUR 2, cofinanziato dal Gal Colli Esini S. Vicino e sostenuto da un ampio partenariato, con l’Unione Montana dell’Esino Frasassi nel ruolo di capofila.

Tags: , , , , , , , , ,