Sulla stessa barca

14 aprile 2015 | Commenta Girotondo Segnalibro

Come raccontare la storia dei popoli senza terra, quelli costretti ed emigrare perchè la loro patria non gli offre protezione, serenità, futuro? I migranti li chiamiamo e possono avere tanti volti e tanti ne hanno avuti nel corso della storia. Emigrati lo sono stati anche i nostri avi che dall’Italia sono andati a cercar fortuna oltre oceano: e qualcuno l’ha trovata davvero! Oggi se sentiamo parlare di migranti nella nostra mente si materializzano subito le immagini dei barconi a largo di Lampedusa ma non solo, del mare che inghiotte vittime spesso innocenti.
Quale mezzo utilizzare allora per raccontare queste storie in viaggio? C’è chi ha pensato che fosse il fumetto il modo migliore per farlo ed è così che è nata la Mostra itinerante “Sulla stessa barca – Il fumetto incontra i popoli in fuga”, che sarà nei giorni dal 17 al 24 Aprile ad Ancona, presso l’Atelier dell’Arco Amoroso in Piazza del Plebiscito, tappa organizzata dal GUS.
La mostra, composta da 53 opere a fumetti il cui tema principe è la migrazione di popoli in fuga, è al tempo stesso un’iniziativa di sensibilizzazione del territorio e un momento di approfondimento e di scambio dedicati alla cittadinanza marchigiana.
L’iniziativa è nata da un’idea di Mario Benenati, dell’associazione culturale Fumettomania Factory, in collaborazione con Marco Grasso dello staff di Etna Comics e del Forum ZTN di Catania, dopo quel tragico 3 ottobre del 2013 quando oltre 360 naufraghi persero la vita al largo delle coste di Lampedusa. Gli ideatori, convinti della forza espressiva e comunicativa del medium fumetto, hanno rivolto un invito ai disegnatori professionisti provenienti da tutta Italia per la realizzazione di un’opera legata al tema della migrazione e dei popoli in fuga.
Per l’occasione, è stato chiamato in causa un testimonial d’eccezione: Corto Maltese, il celebre character di Hugo Pratt simbolo delle storie di mare che tutti vorremmo leggere, contrariamente alle tristi notizie di cronaca che giungono dal Mediterraneo.
La mostra, allestita per la prima volta a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), il 17 maggio 2014, ha fatto successivamente tappa in diverse località italiane quali Castroreale, Macerata, Foggia, Palermo, Messina, Catania e Cremona.

I fumettisti in mostra sono i seguenti: Luca Salvagno, Edilberto Messina Edym, Giuseppe Guida, Alessandro Napolitano & Diego Capani (Exodus), Walter Venturi, Michele Rubini, Giuseppe Montanari, Davide Perconti, Giuseppe Di Bernardo, Giacomo Michelon, Sal Velluto&Eugenio Mattozzi, Marco Roveroni, Nicola Genzianella, Francesco Conte, Stefano Andreucci, Antonella Vicari, Lele Vianello, Anna Leotta, Stefano Casini, Otto Gabos, Renato Colombo&Francesco Paciaroni, Gianni Sedioli, Paolo Murgia, Giuseppe Palumbo, Valerio Piccioni, Daniela Vetro, Lelio Bonaccorso, Ugo Nooz Torresi, Michela De Domenico, Val Romeo, Luigi Siniscalchi, Ignazio Piacenti, Massimo Asaro, Lola Airaghi, Alessandro Borroni, Silvio Grasso, Angelo Pavone, William Bondi, Luca Enoch, Roberto De Angelis, Simone Bianchi, Giuliano Picccininnno, Sakka (Roberta Sacchi), Elisabetta Barletta, Maurizio Gemelli, Paolo Castaldi, Dario Bonaffino, Fabio Celoni, Stefania Spanò (Anarkikka), Riccardo Guardone, Mauro Laurenti e Salvo Coniglione.

 

Tags: , , , , , , , , , , ,