Bit 2015: Marche e non solo

12 febbraio 2015 | Commenta Segnalibro Un pò di Why

Oggi si aprono i battenti della BIT, la Borsa Internazionale di Milano che anno dopo anno punta gli occhi sul turismo, come un caleidoscopio che ci mostra tutte le sfumature del mondo, come una lente di ingrandimento che focalizza questo o quel paese.
Il turismo è una delle più grandi ricchezze della nostra Italia, definita non a caso il Bel Paese. Rifletti un attimo…cosa ci manca? Vuoi rilassarti al sole? Abbiamo la Sardegna, la Sicilia, la Puglia, le meraviglie di Ischia e tanto altro ancora. Vuoi sciare? Le Alpi ti offrono l’imbarazzo della scelta. Vuoi mangiare e bere come meglio non potresti? Qui il capitolo è talmente ampio che potremmo starne a parlare fino a domani. Vuoi goderti la magia delle bellezze storiche ed architettoniche? Un paese che ha il Colosseo ha già per questo vinto su tutto…e la lista delle bellezze artistiche italiane è senza dubbio una delle più lunghe al mondo, grazie alla nostra storia.
Le Marche possiamo vederle un po’ come un’Italia in miniatura perchè tutto quello che abbiamo appena citato, lo abbiamo anche noi, concentrato, in un ‘fazzoletto’ di terra, cosa che ci rende ancora più appetibili: non servono spostamenti chissà quanto lunghi per passare da una zona ad un’altra, da un’anima ad un’altra. Ecco perchè il turismo deve essere un faro che illumina il nostro cammino, dobbiamo capire come sfruttarlo, come farlo meglio, come comunicare di più, come far innamorare di più.
Non si può dunque non essere presenti anche quest’anno alla BIT, come singoli e come Regione.
Una scia di profumo guiderà gli ospiti verso lo stand della Regione Marche nella giornata inaugurale della BIT 2015, il 12 febbraio: “l’Infinito” si chiama, infatti, l’essenza creata appositamente dallo sponsor Danhera Italy, luxury brand di Ecoline Group Srl di Porto Sant’Elpidio, che farà da arredo olfattivo agli spazi di esposizione. Una fragranza che contiene, al suo interno, l’essenza della nostra terra, un bouquet inedito che sintetizza i profumi e i colori della nostra regione.
Poi un aperitivo a Km. O con le Bandiere Arancioni delle Marche, in attesa della conferenza stampa di presentazione, alle 12.30: “Le Marche a EXPO e fuori EXPO a Milano” è il tema a cui è dedicata e nel corso della quale il presidente e assessore al Turismo Gian Mario Spacca illustrerà obiettivi e strategie che la Regione ha già delineato in un programma che va da maggio a ottobre. Saranno presenti, oltre al sociologo Aldo Bonomi, Alberto Mina (dirigente responsabile delle relazioni esterne di Expo), Raimondo Orsetti (dirigente del Servizio attività produttive, lavoro, turismo, cultura e internazionalizzazione), anche alcuni testimonial della Regione Marche a Expo 2015.
Al termine, altri profumi, quello del tartufo di Acqualagna, accompagnato dalla birra di Apecchio e dal pane di Cantiano, invaderanno i 300 mq dello stand regionale che accoglie anche 38 espositori.
Il programma prosegue, alle 14.30, con Scoprire le Marche in occasione di EXPO 2015, momento informativo, coordinato da Pietro Talarico (dirigente regionale del Turismo), in cui si parlerà di:
- Destination Marketing. Cluster e network di qualità per la nuova offerta turistica multitarget: www.turismo.marche.it e le 6 app dei cluster rinnovate;
- Le Marche sul web – Analisi e report della presenza delle Marche sul web. Monitoraggio Novembre 2014/ gennaio 2015;
- #destinazionemarche social: i risultati 2014, il nuovo blog, il trionfo su Google Plus, il video virale #Marcheglass – a cura di Fondazione Marche Cinema Multimedia:
- Marche Advisor per costruirsi il proprio itinerario;
- i pacchetti e le offerte in occasione di EXPO;
- Vola nelle Marche – Le novità 2015 dell’Aeroporto delle Marche.
Il pomeriggio sarà ancora all’insegna del gusto Made in Marche – Il cluster territoriale del gusto della Valle del Metauro: Acqualagna, Cantiano e Apecchio insieme per una vacanza esperienziale a base di tartufo, pane tipico e la birra artigianale; interverranno Massimo Cardellini (assessorato Turismo Eno-Alogastronomia del Comune di Apecchio) e Andrea Pierotti, sindaco del Comune di Acqualagna.

 

Tags: , , , , , , , , , , ,