Quando si parla di salute…

4 ottobre 2014 | Commenta Girotondo Segnalibro

La saggezza popolare ha prodotto tanti proverbi sul fatto che proprio mentre qualcosa a cui tieni ti sta per sfuggire, ti rendi conto della sua importanza e provi a recuperare, a fare di tutto per non fartela scappare. Questo vale per le opportunità, per le persone, ma a volte anche per la cosa forse più importante di tutte: la salute!
Se ci pensiamo, tutto sommato è vero: finchè ci sentiamo bene, non facciamo troppo caso a tanti dettagli che invece dovremmo sempre tenere presenti. Fare una vita sana, mangiare bene, dormire il giusto, fare attività fisica, evitare il troppo stress, crearsi momenti di pace e piacere…è vero che andiamo sempre di corsa ma se mettiamo troppo a dura prova il nostro fisico finiremo per fare danni!
Forse è proprio perchè spesso siamo tesi tra il bisogno di pensare al nostro bene e quello di rincorrere tutti i problemi delle nostre vite, che negli ultimi anni si sono moltiplicate fiere ed eventi che hanno ad oggetto proprio il benessere. Molto spesso partendo dal punto di vista alimentare: dare il giusto carburante al proprio corpo significa evitare che il motore si ingolfi.
In questo fine settimana per esempio, ad Urbino si sta tenendo il Biosalus Festival 2014, un evento culturale, artistico, commerciale e gastronomico dedicato al Biologico e al Benessere Olistico.
Tra i tanti presenti nelle giornate di oggi e domani, spicca il Consorzio Marche Biologiche. Allo stand del Consorzio saranno presenti alcuni esponenti della realtà più rappresentativa del biologico marchigiano, uniti per divulgare il loro modo di fare agricoltura: biologico, solidale, rispettoso della biodiversità e dell’ambiente.
Agricoltura e qualità sono da sempre due marchi distintivi della nostra terra, forse una delle zone che ancora riesce a dare quel senso di naturalità che in generale si è perso. L’anima bucolica delle Marche è sempre ben presente e a questa si va ad unire la cultura dell’agricoltura che è evoluta negli anni, apportando le giuste migliorie ma non perdendo mai di vista la tradizione. Marche Biologiche è la realtà agricola regionale più rappresentativa – in forza delle cinque cooperative socie e dei circa 300 produttori biologici affiliati, operanti su terreni che si estendono dal Montefeltro al Piceno – ed ha allestito uno stand con i prodotti biologici tipici del territorio, garantiti dall’esperienza degli agricoltori biologici marchigiani che hanno saputo unire il recupero delle antiche coltivazioni alle più innovative tecniche di trasformazione, capaci di conservare tutto il sapore della tradizione.
Se andate a Biosalus, fatevi un giro in questo spazio. Una sosta allo stand del Consorzio Marche Biologiche vi darà  l’occasione di accostarvi a varietà cerealicole minori, come farro e avena, custodi di molteplici virtù.

Tags: , , , , , , , , , , ,