Un successo…senza fine!

13 agosto 2013 | Commenta Girotondo Segnalibro

Siamo abituati a pensare alle file ai cancelli dei palazzetti o degli stadi per nomi forti del momento della musica italiana o internazionale. Siamo abituati a vedere ragazzi e ragazze un pochino scalmanati contendersi il posto in prima fila per assistere all’evento dell’anno.
Forse meno abituati invece, siamo a pensare ad una fila composta e silenziosa, ma davvero consistente che attende l’apertura delle porte dell’Arena Beniamino Gigli di Porto Recanati per ascoltare un uomo che ha ormai superato da parecchi anni la 70ina – 78 le sue primavere – ma che è ancora in grado di emozionare i più grandi, ma anche i più giovani.
Un’ora e mezza di grande intensità quella offerta ieri sera da Gino Paoli con il suo “Musica senza fine”,  che lo ha visto in scena insieme alla la FORM per l’ultimo appuntamento del cartellone proposto all’Arena Gigli da Comune di Porto Recanati ed AMAT.
Una carrellata che inizia con Senza fine e che accompagna il pubblico attraverso tutta la carriera di Paoli, regalando un’emozione in più grazie alle atmosfere offerte dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta per l’occasione da Stefano Fonzi, che ha firmato anche gli arrangiamenti, insieme ai jazzisti Rosario Bonaccorso al contrabbasso, Roberto Tarenzi al pianoforte e Pasquale Angelini alla batteria.
Piena in ogni ordine di posti, l’Arena Gigli ha accolto Gino Paoli con grande calore e lui l’ha ripagata con un’esibizione fatta di pochissime parole e tutte le sue canzoni più famose.
Da Sapore di Sale ad Il cielo in una stanza, passando per Che cosa c’è Paoli ha preso per mano i più adulti conducendoli tra i loro ricordi ed i più giovani, mostrando loro un mondo che forse non conoscevano.
Un’occasione ancora in più per dimostrare che la musica non ha età, così come le emozioni che sa regalare.

Tags: , , , , ,