Ancona set di Niente può fermarci

13 ottobre 2012 | Commenta Segnalibro Un pò di Why

Finite le riprese marchigiane di “Niente può fermarci”, il  nuovo lungometraggio di Luigi Cecinelli che ha scelto tra le location anche Ancona e dintorni: dalla centralissima Piazza Roma al porticciolo di Numana passando per la bretella fino a Portonovo, questi sono stati i luoghi al centro delle riprese.
Niente può fermarci è un film on the road, una commedia pungente e romantica in cui i protagonisti, un cast formato da nomi prestigiosi del cinema italiano tra cui spicca il francese Gerard Depardieu, affrontano il loro primo viaggio in auto verso una meta balneare esotica. Ma il vero traguardo non è la meta bensì il viaggio stesso.
Ieri sera, nei locali del Fortino Napoleonico, si è tenuta la doverosa conferenza di fine lavori nella nostra regione, serata che ha da subito assunto un taglio giocoso ed allegro all’insegna della simpatia e delle battute sottolineando la forte complicità tra gli attori del cast che oltre ad essere colleghi sono anche amici di lunga data.
Il regista e Claudio Zamarion – produttore e direttore della fotografia del film – hanno aperto l’evento spendendo belle e lusinghiere parole sulla nostra regione, sull’accattivante versabilità dei paesaggi che possono essere scelti come location di ogni genere di film, sulla disponibilità e la cortesia dei marchigiani e sulla nostra ottima cucina. Qualcuno ha anche confessato di essere ingrassato tre chili in due settimane! Gli attori del cast presenti, Gianmarco Tognazzi, Massimo Ghini, Paolo Calabresi, Serena Autieri e Vincenzo Alfieri, non erano alla prima esperienza marchigiana,  tutti erano già capitati dalle nostre parti chi per lavoro e chi perché abituato a frequentare le Marche; l’affascinante Ghini ha dichiarato di avere dei cari amici ad Ostra Vetere.
Fondamentale per la realizzazione del film è stata la costante partecipazione in tutte le fasi delle riprese della Marche Film Commission che ha considerato l’opportunità una preziosa occasione per la nostra regione e che “attiverà un circuito virtuoso tra impiego di professionalità e visibilità del nostro territorio” ha dichiarato Anna Olivucci, responsabile di MFC.
Del film non ci hanno svelato praticamente niente, riserbo assoluto sulla storia e su quasi tutti i ruoli e quando la dolce Serena Autieri si è allargata rivelando che interpreta Gilda, una donna e mamma, molto più donna che mamma, le hanno velocemente e simpaticamente tolto la parola.
Prima della cena, tra una battuta e l’altra, Massimo Ghini si è aperto in una considerazione profonda e forte, se vogliamo anche un po’ critica, avallata e rafforzata dall’intervento del giovane Tognazzi, con la quale si è voluto invitare, ora più che mai, a smettere di vivere il cinema solo come un fenomeno giocoso ma imparare a vederlo come fonte di opportunità per produrre lavoro e incrementare turismo perché “l’Italia è tutto un set cinematografico, un grande set cinematografico” – ha specificato mentre Gianmarco Tognazzi che gli faceva da sottofondo precisava che il nostro territorio e la nostra cultura rappresentano per il nostro paese “il più grosso patrimonio!”
L’uscita del film nelle sale non è stata annunciata, ma son sicura che siamo tutti in trepidante attesa di vedere la nostra regione ancora protagonista in un film accanto a nomi importanti.

di Cinzia Pelagagge

 

Tags: , , , , , , ,