Uno spettacolo per l’ambiente

2 luglio 2012 | Commenta Girotondo Segnalibro

L’informazione e la comunicazione sono aspetti fondamentali. A volte infatti più del contenuto conta la forma. Una frase superficiale, dite?
Assolutamente no. Ma partendo dal presupposto che ciò che vogliamo dire sortirà il suo effetto – quanto meno quello di cogliere per un attimo più o meno breve l’attenzione di coloro ai quali ci rivolgiamo – solo se verrà compreso, allora dobbiamo anche capire che veste dare al nostro messaggio.
Molto spesso il problema infatti è proprio che si sceglie il mezzo, il canale o la modalità sbagliata per comunicare qualcosa. Magari anche qualcosa di interessante ed importante che però rimane fine a se stesso.
Prendiamo l’esempio del rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema. Alzi la mano chi può dire che mettere una lente di ingradimento su questo aspetto sia fuori luogo! Allo stesso tempo però, otterremo probabilmente lo stesso numero di mani alzate, o poche di più, se chiedessimo quante campagne informative, spot, pubblicità, conferenze, e cose simili abbiano davvero saputo cogliere la nostra attenzione.
Il punto è che di messaggi siamo bombardati costantemente e allora l’originalità diventa fondamentale anche nel parlare di temi di oggettiva rilevanza potremmo dire planetaria.
Ci piace allora sottolineare un’iniziativa che ha il pregio di coniugare entrambi questi aspetti: contenuti importanti e forma innovativa.
Mercoledì 4 luglio alle ore 21, in Piazza Kennedy a Marotta di Mondolfo, l’Associazione “Eco-Fatto” presenta lo spettacolo “Ridendo e scherzando salviamo l’Eco-Sistema” di e con Massimiliano Martini, Tatiana Paradisi, Marica Marini, Federico Terenzi e la partecipazione del gruppo musicale “Ultimo Binario”.
La situazione ambientale, l’inquinamento, i cambiamenti climatici. Sono solo alcuni degli argomenti molto noti a chi si interessa di ecologia e di ambiente, ma meno conosciuti dai più. Per far sì che le informazioni arrivino a tutti, per far comprendere rischi e cause, per trovare soluzioni e per dare il proprio contributo per un futuro ecosostenibile, occorre utilizzare altri strumenti di comunicazione che vado a colpire il cittadino medio, che siano d’impatto per l’adulto quanto per il giovane: ottima scelta quella di puntare sull’arte del teatro.
Un percorso scenico che affronta una serie di tematiche legate all’ambiente e all’ecologia in modo divertente, popolare e per certi versi anche scientifico, riportando l’ecologia al quotidiano. Perché continuiamo a bere l’acqua minerale? Perché il packaging dei prodotti di largo consumo è così esasperato? Perché siamo così consumisti da arrivare a buttare prodotti ancora funzionanti? Perché sprechiamo energia? Ma soprattutto, quali sono le possibili soluzioni?

Tags: , , , , , , ,