Maschere a primavera

4 maggio 2012 | Commenta Girotondo Segnalibro

Dicono che l’unico modo per non invecchiare o per farlo bene almeno, sia mantenere vivo il bambino che si ha in sé, lasciare sempre un po’ di posto al nostro Peter Pan e alla sua voglia di divertirsi.
Personalmente credo sia assolutamente vero, e allora ben vengano tutte le occasioni in cui, accompagnando i piccoli e fingendo di farlo per loro, si può tornare un po’ bimbi!
Una di queste occasioni, si può trovare domenica 6 maggio a Sarnano, partecipando al Carnevale di Primavera. Maschere, stelle filanti, coriandoli e carri sono un toccasana per alleggerire il vivere quotidiano, farsi quattro risate e perché no, farsi anche truccare nei banchetti che sempre si trovano in queste feste e che di solito accolgono i bambini ma che, insomma, potranno pur fare un eccezione per i Peter Pan!
La manifestazione ha una lunga tradizione, è infatti un appuntamento imperdibile fina dal 1956-1959, quando si svolgeva a Sarnano il Carnevale Marchigiano dei Bambini, con carri allegorici che arrivavano da tutte le parti della Regione Marche e con quelli delle scuole di Sarnano, costruiti dai ragazzi.
Oggi a distanza di mezzo secolo, questo spaccato di folklore marchigiano rimane vivo, invadendo le vie di Sarnano la prima domenica di maggio, con una festosa sfilata di carri, gruppi mascherati, bande musicali, majorettes, gruppi folk, tamburini e trampolieri. Una chicca: la parata del 2012 sarà aperta dalla Racchia di Sarnano, la banda più pazza del mondo. E se non avete mai assistito ad una loro esibizione, questa è l’occasione giusta!
Appuntamento allora a Sarnano a partire dalle 14.30 e buon divertimento, a piccini e grandi bambini!

Tags: , , ,