Maratonando

27 aprile 2012 | Commenta Girotondo Segnalibro

Non solo arte e cultura. Non solo prodotti tipici e vini. Le Marche sono anche tanto altro. Sono un luogo in cui la bellezza del panorama marittimo, montano e collinare si sposano perfettamente con l’amore dei marchigiani per lo sport.
Da questo amore, per la maratona e per il territorio, e dall’impegno dell’Associazione Sportiva Podistica Valtenna nasce nel 1982 la prima edizione della Maratona del Piceno. Tradizione podistica forte e paesaggi meravigliosi attraverso i quali compiere i percorsi, sono stati di sicuro due ingredienti importanti che hanno permesso a questa manifestazione di raccogliere un successo via via crescente, in tutte le zone del piceno nelle quali negli anni si è spostata. Sette anni sono stati quelli passati a Belmonte Piceno, per spostarsi poi per altrettanti a Servigliano, per un anno a Grottazzolina fino ad arrivare alla prima edizione marittima del 2009 in concomitanza con la nascita della Provincia di Fermo.
Spostandosi dall’entroterra al mare, la maratona non ha perso il suo appeal, anzi ha permesso ai tantissimi partecipanti e ai curiosi che affollano il percorso, di conoscere il territorio piceno e di muovere affari importanti per le strutture turistiche e commerciali. Un esperimento di marketing turistico appoggiato allo sport, forse non del tutto pianificato ma sicuramente ben riuscito!
Domenica 29 aprile, si terrà l’edizione 2012 della Maratona del Piceno, 42 km con partenza dal centro di Porto San Giorgio, lungomare Gramsci, ed arrivo presso la piazza di Porto San Giorgio, in via Buozzi.
42 km di sudore e fatica, ma anche di sana competizione, di adrenalina che si libera, incorniciati da uno scenario d’eccezione.
Per i più curiosi, è possibile anche sbirciare il percorso della Maratona, direttamente all’interno del sito dedicato alla manifestazione. Cliccate qui per vedere più da vicino questi 42 km!

Tags: , , , , ,