Un prototipo per varcare il futuro

18 aprile 2012 | Commenta Comunicati

In anteprima al Fano Yacht Festival, Salone Nautico dell’Adriatico si presenta: il prototipo della prima Eco-imbarcazione di seconda generazione nel totale rispetto dello sviluppo sostenibile è anche progettata per l’utilizzo delle persone diversamente abili.
A presenziare la giornalista del TG5 Simona Branchetti e lo skipper di Azzurra Cino Ricci.
“Un prototipo per Varcare il futuro”. Al FYF 2012 si presenterà il prototipo della prima Eco-imbarcazione di seconda generazione che non solo rispetta l’ambiente ma facilita  l’accesso ai diversamente abili.
Il meeting di presentazione dell’imbarcazione si svolgerà sabato 12 maggio, dalle ore 10,30  alle 12.30 presso presso l’Area Eventi del Fano Yacht Festival, Salone Nautico dell’Adriatico che si inaugura giovedì 10 maggio.
A Moderare e presenziare l’evento la giornalista del Tg 5 Simona Brachetti e ospiti di rilievo nazionale quali lo skipper Cino Ricci. A presentare il progetto: i progettisti Luigi Giombetti e Matteo Filippetti, il project manager realizzativo del prototipo Andrea Mancini, il responsabile scientifico del progetto Ezio Businaro E per il partenariato l’assessore alle politiche comunitarie della Provincia di Pesaro e Urbino Tarcisio Porto.
L’avvio del progetto era stato annunciato nell’edizione FYF del 2011 creando molta  attesa tra il pubblico e la stampa che sabato 12 potranno finalmente vedere in anteprima il progetto architettonico e navale della prima imbarcazione realizzata secondo gli indirizzi di Eco Design (direttiva 2005/32/CE) della Comunità Europea il cui varo è previsto per la fine del 2013, e in occasione dell’edizione FYF 2014 saranno possibili le prove a mare del prototipo.
E’ il primo passo di E.NA.  (Ecodesign per la Nautica), il progetto strategico cofinanziato dall’Unione Europea che prevede l’introduzione di criteri innovativi finalizzati al rispetto dell’ampia problematica dello sviluppo sostenibile nella costruzione di imbarcazioni da diporto. Anche la nautica, quindi, come già altri comparti manifatturieri, si dovrà adeguare alle direttive europee per la Valutazione del Ciclo Vita, il Calcolo dell’Impronta Ecologica e, di conseguenza, la riduzione delle sostanze inquinanti ed il riciclo di parte dei materiali impiegati.
Al meeting saranno presenti inoltre i responsabili ed i referenti del partenariato che sostiene la realizzazione del progetto, oltreché alcuni degli esperti e dei consulenti che concorrono alle attività di ricerca ed innovazione che il progetto ENA ha in programma.

Tags: , , , , , ,