VI Congresso delle Imprese Femminili dell’Adriatico e dello Ionio

7 dicembre 2011 | Commenta Impresa

A poche settimane dal parere favorevole sulla strategia per la costituzione della Macroregione Adriatica, il congresso tenutosi a Spalato da ancora maggiore forza all’“asse orientale“
Il “networking” inteso come strumento di crescita e di competitività per le imprese femminili. Questo il tema del Congresso che ha visto la partecipazione di autorevoli relatrici provenienti dai Paesi della Macroarea Adriatico Ionica, confrontatesi sul tema delle reti di impresa: Jadranka Radovanić, Pesidente del Forum e della Camera dell’Economia di Spalato, Patrizia Casagrande Presidente della Provincia di Ancona, Nevenka Bečić, Presidente del Consiglio Comunale di Spalato, Ante Sanader, Prefetto della Contea di Spalato e della Dalmazia, Jasminka Keser, Ministero dell’Economia, lavoro e imprenditoria della Repubblica Croata, Helena Štimac Radin, Direttore del Dipartimento Pari Opportunità del Governo della  Repubblica Croata, Jadranka Kosor, Presidente del Governo della Repubblica Croata. Presenti anche Adriana Brandoni, Presidente del Comitato imprenditoria femminile della provincia di Ancona, Eliana Maiolini, assessore della Provincia di Ancona e Luciana Frontini del Forum.

Si è lavorato concretamente sul tema  del networking riservando un ampio e animato spazio al dibattito che evidenziava la necessità di potenziare l’interazione e lo scambio di saperi e di competenze per creare valore aggiunto alla rete di donne ormai consolidata da un decennio.
«Il ruolo propulsivo delle Camere di Commercio e degli enti pubblici associati, come la Provincia  di Ancona– interveniva la presidente Patrizia Casagrande – costituisce la  necessaria garanzia istituzionale per assicurare  strumenti di reciprocità alla rete delle donne, alle quali la Camera di Commercio di Ancona fornisce modelli contrattuali aperti, flessibili e gratuiti. Questo congresso ha il merito di saper rispondere ad una crescente domanda di interazione tra le imprenditrici per accrescere le competenze specialistiche nei diversi settori produttivi, necessari strumenti  di vantaggio competitivo in un contesto europeo in fase di rapida trasformazione»
«Il Forum – ha affermato la presidente Jadranka Radovanić – rappresenta il braccio operativo della Macroregione, che tutti ci auguriamo venga riconosciuta al piu presto, sui temi di carattere economico legati allo sviluppo delle piccole e medie imprese che rappresentano l’ossatura dell’economia europea. Il tema del networking assume un valore significativo nel momento in cui sinergia e rete diventano pratiche essenziali per una nuova governance transnazione del bacino Adriatico-Ionico».
La Camera di Commercio di Ancona, che coordina la Segreteria del Forum, promuove attraverso il Comitato per l’imprenditoria locale, la qualificazione della presenza delle donne nel mondo imprenditoriale attraverso percorsi formativi e la loro valorizzazione nei ruoli decisionali, la diffusione della cultura d’impresa al femminile ed il supporto alla creazione di nuove imprese; la promozione dell’innovazione e della tutela della proprietà intellettuale quali chiavi di svolta per la competitività delle imprese gestite da donne nonché il consolidamento della rete delle imprese femminili, lo scambio di esperienze e di buone prassi che siano da volano per uno sviluppo di qualità.
Prossima iniziativa della Camera di Commercio di Ancona dedicata alle imprenditoria femminile è il bando di concorso “Tempi di vita, tempi di lavoro” (scadenza 30 novembre 2011) rivolto alle piccole e medie imprese del territorio provinciale che hanno messo in atto politiche di conciliazione dei tempi di vita con quelli professionali, favorendo l’inserimento delle donne nel mondo del lavoro. Il bando prevede tre premi in denaro e una giornata di formazione gratuita per tutte le imprese partecipanti al concorso.

 

Tags: , , , ,