Il Guardian: Blu tra i migliori 10 street artist al mondo

13 agosto 2011 | Commenta Girotondo

Blu-LisbonaTrent’anni, nato a Senigallia, bolognese di adozione, talento da vendere. Questo è tutto quello che si conosce di Blu, lo street artist che ha colorato e ridato vita e senso a spazi urbani da Madrid a Lisbona, da Ancona a Berlino. Ora per il quotidiano britannico Guardian è tra i 10 migliori street artist in circolazione. Di lui si conosce solo lo pseudonimo che ha scelto, Blu, una scelta di anonimato che ricorda un pò quella dell’inglese Banksy.

 

Le opere di Blu sono immense, gigantesche, ricoprono muri, facciate, condomini e trasformano silos come quello del porto di Ancona, in un palombaro chiuso in una bottiglia. I temi ricorrenti: l’ambiente, la pace, la critica la capitalismo. Un artista di grande talento, che raccoglie i suoi lavori in blog ricco di annotazioni, disegni e video che metteno in evidenze le sequenze dei suoi lavori. Ed ora anche il Guardian se n’è accorto e qualche giorno fa ha inserito il suo nome tra quello dei dieci grandi big della street art mondiale e Blu compare a pieno titolo accanto ad artisti del calibro di Keith Haring.Blu-Ancona

Peccato per quell’unica traccia di Blu lasciata a Senigallia, sbriciolata sotto i colpi dalle ruspe quando l’edificio della ex Colonia Enel sul Lungomare, sede storica del Centro Sociale Mezza Canaja, venne demolito. Sua era infatti l’immagine sulla facciata.