Controversia in corso? La Camera di Commercio di Ancona vi aiuta a mediarla!

8 giugno 2011 | Commenta Impresa

Cittadini, professionisti, imprese, istituti ed associazioni potranno avere a loro disposizione un servizio dedicato per risolvere spinose questioni
La Mediazione è una procedura alternativa di risoluzione delle controversie in cui le parti cercano di raggiungere la soluzione che esse stesse ritengono più appropriata e reciprocamente vantaggiosa per porre fine al conflitto che le riguarda;

in questo sono affiancate dalla figura di un terzo imparziale, il mediatore, che ha il compito di accompagnare e seguire le parti in tale percorso , assistendole nel confronto e rimuovendo ogni ostacolo che possa impedire il raggiungimento di una soluzione condivisa.
Dal marzo di quest’anno è entrata in vigore l’obbligatorietà di esperire il tentativo di Mediazione per una larga casistica di controversie di carattere civile-commerciale, si tratta di:
diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e da diffamazione per mezzo stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari. Per le controversie condominiali, come per quelle relative al risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti, la procedura di Mediazione sarà obbligatoria invece solo il prossimo anno, dal 20 marzo 2012.
La Camera di Commercio di Ancona ha ottenuto l’inclusione al n.284 del Registro degli Organismi di Mediazione istituito presso il Ministero della Giustizia. L’Ente camerale è pertanto abilitato a svolgere le mediazioni previste dal D. Lgs. n. 28/2010, sia quelle facoltative sia quelle divenute obbligatorie da quest’anno.
La Camera di Ancona, che lavora al servizio dello sviluppo economico del territorio, già da anni promuove questa particolare via di risoluzione dei conflitti in quanto vantaggiosa in termini di risparmio di tempo, denaro e spesso anche energie: tutte risorse preziose tanto per gli imprenditori che per i consumatori e i cittadini in genere.
Per questo la Camera di Commercio mette al servizio di cittadinanza, imprese, professionisti, istituzioni e associazioni, un proprio servizio di Mediazione. In particolare negli ultimi mesi, alla luce dell’obbligatorietà del ricorso alla Mediazione prevista dal legislatore, sono numerosi i soggetti che hanno scelto di avvalersi del servizio di Mediazione camerale e di collaborare con Camera di Commercio per la promozione di questo strumento e della cultura conciliativa in genere.
In questo senso sono stati stipulati accordi con grandi gruppi societari (Telecom), professionisti (Ordine degli Architetti, Ingegneri, Commercialisti, Agronomi e Forestali), Associazioni professionali (l’ALAC, che unisce amministratori di condominio) e Associazioni di Categoria, come la Confartigianato Imprese di Ancona e la Confcommercio Ancona.
Così ha commentato il Presidente della Camera di Commercio di Ancona, Rodolfo Giampieri “Queste adesioni ci fanno molto piacere e ci confermano una convinzione, quella che ci ha portato a investire nella Mediazione (che prima veniva chiamata Conciliazione) già negli anni 90: se c’è un modo per rendere la vita degli imprenditori più semplice e la risoluzione delle controversie che li riguardano più snella e piana, noi lo promuoviamo e condividiamo. E se le Associazioni degli imprenditori, i professionisti, i consumatori, tutti i nostri principali interlocutori mostrano di capire e abbracciare questa filosofia, possiamo dire che il nostro obbiettivo è raggiunto”.
La Camera di Commercio di Ancona mette a disposizione di chi si rivolga ad essa il proprio Servizio di Mediazione, con esperienza decennale per la risoluzione delle controversie civili e commerciali, nonchè i propri Servizi di Mediazione on line e di teleconciliazione. Di questi due ultimi servizi in particolare ci si avvale ogniqualvolta per le parti risulti antieconomico incontrarsi face to face.

Camera di Commercio di Ancona
mediazione@an.camcom.it

Tags: , ,