Una giovane marchigiana tra i 10 migliori scienziati che lavorano in USA

28 marzo 2011 | Commenta Girotondo

Popular ScienceMarchigiana di Ancona, 32enne, professoressa di fisica applicata, Chiara Daraio è tra i 10 cervelli più brillanti con meno di 40 anni che ogni anno vengono selezionati in USA. La Professoressa Daraio è stata perciò appena inclusa nella “Brillant 10” degli scienziati più geniali publicata dalla rivista “Popular Science” . “The sound magician”, “la maga del suono”, in America la chiamano così!

 

Chiara Daraio è capo del gruppo di ricerca del California Institute of Technology che ha sviluppato delle speciali lenti “acusChiara Daraiotiche” che consentono di generare segnali molto forti e localizzati. La sua applicazione, tra qualche anno, rivoluzionerà la diagnostica medica nelle tecniche di ecografia, ad oggi carenti di qualità dell’immagine. Lo sviluppo di questa nuova tecnica, insieme ad algoritmi per ricostruire le immagini, offrirà una nitidezza e qualità visiva fino ad oggi inimmaginabile: una ecografia ad alta risoluzione.

Dopo i sessanta sessantesimi al liceo scientifico, Chiara si laurea in ingegneria meccanica all’università di Ancona a soli 23 anni e per questo oltre alla lode riceve anche una menzione d’onore come la più giovane laureata in Ingegneria meccanica dell’Università politecnica delle Marche.

Durante il suo ultimo anno di studi vola negli Stati Uniti e poi in California, per fare ricerca e perfezionare la tesi in metallurgia all’università di San Diego e a quella dell’Oregon State University. Subito dopo la laurea torna a San Diego, frequenta un master e fa il dottorato di ricerca in Scienza dei materiali ed ingegneria, che completa nel 2006. Durante il suo ultimo anno da dottoranda è assunta da Caltech come assistant professor e quest’anno diventa full professor.